DETRAZIONI-FISCALI-50%--2020-ABITAZIONI

Detrazioni Fiscali 50% anno 2020 per gli Impianti di Allarmi e Telecamere

Il bonus per gli impianti di videosorveglianza e antifurti è stato prorogato sino a dicembre, confermate le detrazioni fiscali al 50% per il 2020

Il Bonus videosorveglianza del 2019 è stato prorogato anche per il 2020;

Quindi confermate le detrazioni fiscali al 50% per il 2020 per le spese di installazione di un impianto di videosorveglianza e/o di un impianto di allarme, in quanto i suddetti interventi sono agevolabili con il bonus casa 2020 e nello specifico con il bonus ristrutturazioni 2020.

Quanto spetta con il bonus videosorveglianza 2020.

I contribuenti che effettuano interventi per la messa in sicurezza della propria casa, spetta una detrazione spese al 50%.

Nelle spese agevolabili con il bonus sicurezza rientrano anche i costi per il sopralluogo, il progetto, l’installazione delle videocamere di sicurezza, il rilascio della certificazione e conformità alla legge sulla privacy, la documentazione per accedere all’agevolazione.

Come usufruirne:

  • la detrazione delle spese videosorveglianza è fruibile fino al 31 dicembre 2020.
  • la detrazione con cui è possibile detrarre le suddette spese, è pari al 50% , applicabile sino ad un importo di spesa di € 96.000,00 in quanto gli interventi sono agevolabili con il bonus ristrutturazioni.
  • il bonus videosorveglianza e allarmi 2020 prevede che siano detraibili o scontabili ai fini IRPEF solo alcune spese mentre non spetta MAI per i contratti stipulati con le agenzie di vigilanza.
  • ai fini della detrazione bonus videosorveglianza, il pagamento delle spese deve avvenire tramite bonifico parlante o bonifico bancario o postale ordinario anche online.
  • per fruire delle detrazione delle spese bonus videosorveglianza e allarmi effettuate nel corso del 2020, occorre indicare la spesa nella dichiarazione dei redditi del 2021.
  • per fuire della detrazione bisogna ripartire la detrazione totale in 10 quote annuali, come dichiarato sul modello 730 e modello Redditi.

A chi spetta il bonus sicurezza 2020:

In generale le detrazioni spettano alle persone fisiche (no partite iva) e ad immobili non produttivi (no uffici, negozi, aziende , ecc)

  • proprietario dell’immobile (non produttivo)
  • titolare del diritto di godimento;
  • familiare convivente: il coniuge,
  • il componente dell’unione civile
  • i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado.
  • coniuge separato qualora assegnatario dell’immobile intestato all’altro coniuge;
  • convivente more uxorio, non proprietario dell’immobile oggetto degli interventi né titolare di un contratto di comodato.

Bonus Videosorveglianza 2020 a cosa si applica:

A tutti il lavori effettuati presso l’abitazione privata inerenti a questi interventi:

  • Realizzazione di un sistema di videosorveglianza con telecamere
  • Montaggio di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti
  • Installazione impianto di antifurto con centralina e rilevatori
  • Perizie e sopralluoghi
  • Progettazione impianti di sicurezza

Sconto immediato in fattura per anno 2020.

Ricordiamo che alla luce della nuova Legge di Bilancio 2020, lo sconto immediato in fattura, corrispondente alla somma da portare in detrazione per 10 anni ed introdotto con il decreto crescita del 1°luglio 2019, è stato abolito.

Pertanto rimane valida solo la detrazione del 50% sui lavori effettuati e da ripartire nei 10 anni successivi.

5 comments

  1. Gentilmente, vorrei sapere se ai fini della detrazione fiscale
    è possibile acquistare uno smartphone senza sim da utilizzare in combinazione con una outcam-pro con allarme e se l’istallazione può essere eseguita anche da un privato non professionista.

    1. Buongiorno Sig. Stefano
      Per usufruire delle detrazioni fiscali, l’installazione deve essere effettuata da un professionista con relativa fattura.

      Cordiali saluti

  2. Gentilmente,
    vorrei sapere se ai fini della detrazione fiscale
    è possibile acquistare uno smartphone senza sim da utilizzare in combinazione con una outcam-pro con allarme e se
    l’istallazione può essere eseguita anche da un privato non professionista.

  3. Buongiorno premesso che l’istallazione del sistema di allarme verra fatta da un professionista con relativa emissione di fattura, posso portare in detrazione ed applicare iva al 10% per la prima casa anche se non è in atto una ristrutturazione mediante SCIA ma semplicemente il montaggio esclusivo del sistema di allarme? Grazie

    1. Buongiorno Sig. Pellorca

      L’intestatario della fattura rilasciata dal professionista che ha installato l’impianto, usufruirà delle detrazioni del 50% sull’importo finale della fattura,
      cioè imponibile + iva .
      Per usufruire delle detrazioni non serve che ci siano pratiche edilizie aperte o autorizzazioni particolare, le uniche cose importanti e fondamentali sono la fattura del professionista e il pagamento tracciato tramite bonifico per ristrutturazioni (non il tradizionale), anche on-line.

      Attenzione: l’iva applicata in fattura non potrà essere tutta al 10%, anche se è prima casa, perché gli impianti di sicurezza sono classificati a livello fiscale come “beni significativi” la cui aliquota iva varia tra il 22% e il 10% ;
      Quindi sicuramente la quota manodopera sarà al 10% di iva, e il materiale fornito sarà in parte al 10% anch’esso e parte al 22%

      Troverà maggiori dettagli negli articoli dedicati all’argomento nel sito di GA Elettrica o ci contatti tranquillamente.

      Cordiali saluti

      Andrea Santoro

Lascia un commento