trova le differenze

Differenza tra antifurto wireless, senza fili, wi-fi e radio

Quali sono le differenza tra antifurto wireless, antifurto senza fili, antifurto wi-fi e antifurto radio?

Breve guida per spiegare le differenze di questi termini che comunemente vengono usati come sinonimi per identificare una tipologia di allarmi casa.

Sempre più spesso tendiamo ad utilizzare termini come Wi-Fi e Wireless come fossero dei sinonimi, ma in realtà sono cose diverse con differenti significati. Conoscerne la diversità, non ti cambierà la vita, ma potrà ritornarti sicuramente utile.

Ad esempio, stai parlando con un ipotetico installatore di antifurti e allarmi e ti accorgi che utilizza i termini non corretti, questo potrebbe essere un campanello di allarme, dovresti chiederti se effettivamente conosce la tecnologia che vorresti installare nella tua abitazione.

Differenze:

  • Antifurto Wireless: termine inglese che significa letteralmente senza fili. Un antifurto wireless è un sistema di sicurezza che non necessita di cavi. Le tecnologie wireless possono essere connesse attraverso diversi tipo di protocollo (infrarosso, onde radio, bluetooth, wi-fi, gsm, umts)
  • Antifurto Senza fili: vedi definizione di antifurto wireless
  • Antifurto Wi-Fi: questo termine utilizzato spesso nell’uso comune come sinonimo di senza fili, è invece errato. Wi-Fi è un tipo di trasmissione ad alta velocità che utilizza determinate bande di frequenza. É solo una delle tante tecnologie che può essere utilizzata da un sistema di sicurezza di tipo wireless, come ad esempio gli infrarossi o il bluetooth. Non esiste un antifurto wi-fi, ma può esistere un antifurto wireless che utilizza per alcun
  • Antifurto Radio: termine più tecnico per indicare un impianto di sicurezza senza fili, perché le onde radio sono la tecnologia impiegata dal sistema di antifurto per veicolare le informazioni inviate dai rivelatori alla centrale e viceversa. Gli impianti di antifurto radio devono rispettare la normativa europea sulle trasmissioni, quindi un impianto correttamente a norma deve utilizzare le frequenze 433 Mhz e 868 Mhz. Impianti di antifurto radio sicuri le utilizzano entrambe contemporaneamente.

La maggior parte dei sistemi di allarme identificati come Antifurti casa senza fili presentano sensori e centrale che comunicano tra loro attraverso le onde radio, mentre sirena e lampeggiante sono collegati alla centrale attraverso tecnologia filare ed i cablaggi vengono utilizzati anche per l’alimentazione di tali apparati.

I sistemi di allarme e antifurti al 100% senza fili e sicuri, sono pochi ma esistono. Ad esempio, noi di GA Elettrica installiamo prodotti Daitem che ci permettono di realizzare impianti di antifurto per la tua casa completamente sena fili: i sensori, la centrale, la sirena, il lampeggiante e anche i dispositivi di comunicazione con la centrale come tastiere e telecomandi comunicano tra loro tutti attraverso i segnali radio.

Quindi possiamo dire che il sistema di sicurezza che andiamo ad installare è un antifurto radio senza fili, perché utilizza le frequenze radio 433 Mhz e 868 Mhz per trasmettere informazioni tra la centrale e i sensori e oltre a non utilizzare cavi per la trasmissione dei dati non utilizza cavi nemmeno per le alimentazioni, i collegamenti e per la sirena d’allarme.

Hai ancora dubbi su queste tecnologie e sui termini? Scrivimi nei commenti.

Fondatore di GA Elettrica, da più di 20 anni mi occupo di sicurezza ed impianti di antifurto con un unico obbiettivo prevenire l’intrusione dei ladri per proteggere te, la tua famiglia e la tua casa.

Lascia un commento